Prurito, possibili cause: a volte è sintomo di una patologia – La Stampa

 

 

Il fastidio può essere disturbo dermatologico, sistemico, neurologico o psichiatrico

Il prurito, per definizione, è una sensazione spiacevole che induce a grattarsi, in quanto tale non rappresenta una malattia, ma piuttosto la spia di un problema che può essere di tipo dermatologico, ma anche sistemico.  

Se tale sintomo persiste da più di 6 mesi si parla di prurito cronico; si stima che mediamente affligga più il sesso femminile che quello maschile e che soffra di prurito cronico circa l’8-16% della popolazione generale. Quando il prurito compare in assenza di lesioni cutanee o in presenza di lesioni aspecifiche da grattamento si parla di prurito sine materia; in tale evenienza è utile capire se chi ne soffre ha cambiato cosmetici, detersivi o i prodotti per l’igiene abituale solitamente utilizzati o se è entrato in contatto con sostanze potenzialmente allergizzanti.  

PRURITO DA CAUSE DERMATOLOGICHE  

Il prurito può essere secondario alla presenza di lesioni cutanee ben definite, non derivanti dal grattamento, dipendere quindi da dermatite allergica da contatto, dermatite atopica, psoriasi, orticaria o lichen planus cronico, ma anche micosi, e altre dermatosi più rare quali pemfigoide, ptiriasi rosea, dermatite herpetiforme, mastocitosi, impetigine, o fotodermatiti. L’eccessiva secchezza della pelle la cosiddetta xerosi può determinare una forte sensazione pruriginosa: la condizione è molto comune fra gli adulti e gli anziani e può essere imputabile all’utilizzo di prodotti per l’igiene quotidiana troppo aggressivi, alla scarsa idratazione e al frequentare ambienti molto caldi e secchi.  

PRURITO COME SINTOMO DI UNA MALATTIA SISTEMICA  

Quando non è individuabile una patologia di tipo cutaneo, il prurito può essere il sintomo di livelli eccessivi di acido urico circolante, mal funzionamento della colecisti, ma anche di diabete o di tireopatie. Non è raro che tale sintomo si associ allo sviluppo di una neoplasia come il linfoma di Hodking o di mieloma, ma anche di tumore ovarico, intestinale, mammario o prostatico, policitemia e AIDS….continua su: www.lastampa.it/2016/10/14/scienza/benessere/prurito-possibili-cause-a-volte-sintomo-di-una-patologia-8PNr7JHkUBTr0qPTuTHvhN/pagina.html