Amanti dell’aglio: quali cibi mangiare contro l’effetto «alito cattivo»

 

Tre alimenti testati scientificamente aiutano ad affrontare riunioni e incontri senza timore. I trucchi per concludere un pasto «a rischio» con i giusti rimedi

Amanti della “bagna cauda” o dello tzatziki e in genere dell’aglio (salutare per molti aspetti) state tranquilli, se dopo una cena “pesante” a base del noto ortaggio avete un appuntamento galante niente paura: alcuni ricercatori statunitensi hanno testato scientificamente alcuni alimenti che riescono quasi in toto a minimizzare gli effetti cattivi dell’aglio sull’alito.

«The winner is…»

Lo studio, pubblicato nel numero di settembre del Journal of Food Science, ha coinvolto alcuni volontari che sono stati invitati a masticare una piccola quantità di aglio fresco per 25 secondi, di seguito, hanno mangiato a scelta: mela, mela cotta, lattuga, foglie di menta fresca, sciroppo di menta, acqua o tè verde. L’ipotesi iniziale era che acqua e lattuga non avrebbero avuto alcun effetto sull’alito e sarebbero quindi servite come “controllo” sugli altri alimenti. Il respiro è stato testato e analizzato con la tecnica della spettrometria di massa. Si è scoperto che i cibi senza alcun effetto “rinfrescante” erano acqua e tè verde. Le foglie di menta fresche e la mela (rispettivamente al primo posto e al terzo per efficacia) hanno notevolmente diminuito il livello di composti di aglio presenti nel respiro dei volontari (per la menta del 75%), ma, fattore non previsto, la lattuga si è piazzata al secondo posto. Anche la mela cotta e lo sciroppo di menta hanno dato buoni risultati, ma un pò meno rispetto ai loro omologhi “a crudo”….continua su: www.corriere.it/salute/nutrizione/16_settembre_29/aglio-quali-cibi-mangiare-contro-alito-cattivo-a5281de8-8640-11e6-9ddf-2c9d29242dcc.shtml?intcmp=exit_page