Industria del farmaco, Simoncini: “Dalla Regione Toscana un sostegno concreto al settore”

Gianfranco Simoncini (500x400)L’assessore allo sviluppo economico della Regione Toscana Gianfranco Simoncini ha parlato della “Pharma & Devices Valley”  nello Speciale del Consiglio Regionale della Toscana che ha aperto la Festa del Medico di Famiglia il 3 novembre 2014

FIRENZE – La Toscana è una delle regioni più competitive nel comparto delle scienze della vita, grazie al peso crescente di Università e centri di ricerca pubblici e privati, alla presenza di una qualificata produzione industriale dove la farmaceutica fa la parte del leone, collocando la regione al terzo posto a livello nazionale dopo Lombardia e Lazio, con circa 20 imprese, di cui 4 multinazionali e una serie di piccole e piccolissime aziende, che rappresentano il 13 per cento del fatturato complessivo nazionale del settore e danno lavoro a circa 6 mila addetti.

A queste vanno aggiunte le circa 30 imprese che operano nel settore biotech, il 14 per cento delle imprese a livello nazionale e contano oltre 3 mila lavoratori. Nel settore biotech, in particolare, la Toscana vanta un primato nel settore ricerca e sviluppo, con oltre 600 ricercatori che si aggiungono ai circa 800 che operano nella farmaceutica.
 
Lo ha ricordato l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini intervenuto oggi all’incontro organizzato dalla Federazione dei medici di famiglia, nella sessione dedicata alla “Pharma & device valley” in Toscana.

Leggi l’intero articolo >>