Epatite C, con due farmaci associati guarigione fino al cento per cento

epatite-k9k-U43030560313228f7F-180x140@Corriere-Web-SezioniApprovata nuova molecola dalla Commissione Ue: daclatasvir. Usato insieme a sofosbuvir, può dare ottimi risultati in 12-24 settimane, anche nei casi gravi

La Commissione europea ha approvato un nuovo farmaco contro l’epatite C (Hcv) – daclatasvir – che, se usato in associazione con un altro nuovo farmaco, sofosbuvir, raggiunge percentuali di guarigione fino al cento per cento in pazienti adulti, attraverso un regime orale che prevede l’assunzione della terapia una volta al giorno. Daclatasvir in associazione a sofosbuvir, spiega l’azienda produttrice (Bristol-Myers Squibb), «offre potenzialmente la cura per un’ampia popolazione di pazienti con Hcv», inclusi quelli con malattia epatica avanzata, quelli da infezione con genotipo 3 e pazienti che hanno fallito nella cura con altri farmaci (inibitori della proteasi).

Leggi l’intero articolo su Il Corriere>>

testata corriera della sera

 

Clicca “mi piace” sulla nostra pagina FB mi piace la festa del medico di famiglia