Tumori, “chemioterapia entro venti anni diventera’ obsoleta”

chemioterapiaSecondo alcuni ricercatori inglesi la chemioterapia sarà destinata a diventare obsoleta grazie alla rivoluzione genetica che permetterà trattamenti personalizzati per i pazienti malati di cancro. Lo studio è sostenuto dal governo inglese di David Cameron che ha investito 300 milioni di sterline.

Dal Regno Unito potrebbe arrivare una rivoluzione nella cura dei tumori. Secondo alcuni ricercatori britannici, infatti, presto la chemioterapia potrebbe diventare obsoleta. Fra venti anni – stando a questa ricerca che è sostenuta in prima persona dal governo di David Cameron – si potrà lasciar spazio ad altre tecniche e quindi eliminare chemioterapia e tutte le controindicazioni che quella cura porta con sé. Si potrà lasciar spazio a dei trattamenti anti-cancro diversi da quelli attuali che, oltre a combattere il tumore, danneggiano anche le cellule sane e innescano pesanti effetti collaterali. La “rivoluzione” per la cura dei tumori che secondo gli esperti britannici cambierà la medicina si basa sul dna: nei prossimi quattro anni 75mila pazienti e i loro parenti stretti vedranno esaminati e sequenziati i loro codici genetici e interi genomi. In questo modo i malati di cancro avranno una mappa delle cellule sane e tumorali e sarà possibile sviluppare trattamenti personalizzati sul singolo paziente basati sulla genetica.


Continua su Fanpage>>

fanpage

 


Clicca “mi piace” sulla nostra pagina FB mi piace la festa del medico di famiglia