Il falsissimo mito del cervello utilizzato al dieci per cento

cervello elaboraI neuroni e le cellule cerebrali sarebbero in perenne attività e questo smentirebbe la teoria del sottoutilizzo, comodo però per ragioni di business

Alzi la mano chi non ha mai sentito dire che ciascuno di noi sfrutta solo una piccola parte (intorno al 10 per cento) del proprio cervello: la credenza è decisamente planetaria, ma è assolutamente falsa. E se già aleggiava più di qualche sospetto, un team dell’Università di Cambridge ha pensato bene di smentire definitivamente con tanto di studio scientifico quella che definisce una leggenda metropolitana. Anche se è vero che il livello di attenzione e di concentrazione spesso scarseggia e nel futuro probabilmente giocheranno un ruolo cruciale le «medicine intelligenti» per aumentare le prestazioni del cervello. Lo studio britannico dimostra dunque che tutto il cervello è attivo e in uso ininterrottamente: i neuroni e le cellule coinvolte nel pensiero non sono mai completamente inattivi, anzi sono sempre impegnati in qualche compito. Diverse regioni del cervello sono utilizzate addirittura per più funzioni contemporaneamente. Il che renderebbe assolutamente assurda la credenza del 10 per cento, che però può far comodo ad alcune persone, come alibi inattaccabile delle proprie cantonate intellettive.

Leggi l’intero articolo sul Corriere

testata corriera della sera

 

 

Clicca “mi piace” sulla nostra pagina FB mi piace la festa del medico di famiglia