Tutte le cure essenziali garantite solo in dieci regioni

LEAPromosso il Lazio. La peggiore resta la Campania. Il Rapporto sui «Lea» però non verifica i tempi di attesa

Sono cure e prestazioni sanitarie riconosciute «essenziali» e come tali vanno garantite a ogni cittadino, indipendentemente dalla regione in cui risiede. Ma ancora non sono un diritto «uguale» per tutti, nonostante l’ultimo rapporto del ministero della Salute sull’erogazione dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza, segnali un miglioramento rispetto all’anno precedente, sulla base degli indicatori analizzati per valutare le attività di prevenzione, l’assistenza ai malati sul territorio, in ospedale e in situazioni di emergenza-urgenza.

CONTINUA